Consulta Diocesana degli organismi Socio-Assistenziali

CONSULTA DIOCESANA DEGLI ORGANISMI SOCIO-ASSISTENZIALI

La Consulta diocesana degli organismi socio-assistenziali è costituita in Diocesi fin dalla fine degli anni 80. E’ uno strumento diocesano con la finalità di stabilire un collegamento permanente fra organismi che in Diocesi sono espressione qualificata della carità.

All’inizio si è occupata di:

- approfondimento della “scelta religiosa” degli organismi d’ispirazione cristiana;
- costituzione degli sportelli dei centri di servizio per il volontariato;
- costituzione di un coordinamento per l’elezione dei rappresentanti del volontariato ai tavoli dei piani di zona;
- costituzione di un coordinamento stabile tra gli organismi cristiani di carità.

Nel 1996 mons. Zarri promulgò la revisione dello statuto che definisce i compiti della Consulta e affidando la presidenza alla direzione della Caritas diocesana. Oggi ne fanno parte, formalmente, una quarantina di gruppi e associazioni.

 In questi anni la Consulta ha organizzato:

- corsi di formazione per i volontari;
- corsi di formazione sulla legislazione e rapporto con gli enti pubblici;
- preparazione comune al Sinodo, al Giubileo e ai convegni nazionali;
- traduzione specifica dei progetti pastorali diocesani;
- iniziative comuni annuali (giornata della pace, giornata per la vita, ecc.);
- iniziative pubbliche comuni (petizioni, raccolte firme, ecc.);
- partecipazione ai lavori dell’Osservatorio diocesano delle povertà e risorse;
- costituzione di tavoli (minorenni, carcere, anziani) con l’obiettivo di un coordinamento e una programmazione specifica.

Comitato direttivo Consulta Osa

Presidente: Sauro Bandi
Vice presidente: Sara Barbieri (Ass. Paolo Babini)
Segretaria: Silvia Gasperoni
Consiglieri: Causio Crociani ( Centro di solidarietà) - Daniela Drei ( Ass. Papa giovanni XXIII)