Economia di prossimità

Nel 2012 la Caritas diocesana ha lanciato, in rete con diverse associazioni del nostro territorio, la proposta denominata “Economia di Prossimità”, con l’obiettivo di raccogliere, di mettere in rete e di sperimentare azioni e percorsi di solidarietà informale fra le famiglie del nostro territorio. L’intento è di educare le comunità e le famiglie a stili di vita più sobri e solidali, capaci di  assicurare a ciascuno e a tutti condizioni di vita dignitose, traendo dalla rete di relazioni che riusciamo a costruire le risorse per soddisfare i bisogni personali di ciascuno, attraverso il miracolo della condivisione (fiere del baratto e del riuso, mercatini dell’usato e della solidarietà, banche del tempo, autoproduzioni comunitarie, mutuo-aiuto nell’espletamento dei compiti di cura quotidiani verso bambini, anziani e malati...)

Fra le buone prassi già in atto nel nostro territorio (o altrove in Italia) ricordiamo:


a) i mercatini dell’usato preferibilmente gestiti da soggetti non profit che reinvestono i proventi degli stessi in attività sociali
b) lo scambio di usato tra famiglie e le fiere del baratto
c) le banche del tempo
d) le accoglienze di minori (affido, famiglie d’appoggio) o di adulti/altri nuclei famigliari presso abitazioni di privati o canoniche
e) l’accompagnamento e il mutuo-aiuto fra famiglie per l’espletamento dei compiti quotidiani o in particolari periodi di difficoltà (come l’esperienza delle famiglie-tutor del progetto “Tessere di comunità”)
f) i gruppi di acquisto solidale
g) gli orti comuni e altre forme aggregate di autoproduzione di beni
h) il car sharing e il car pooling
i) i laboratori per la riparazione e la trasformazione creativa di oggetti usati, favorendo l’incontro e lo scambio di competenze fra le persone
j) le vacanze di condivisione (mettendo a disposizione alloggi privati o finalizzando le vacanze ad opere sociali)
k) le casse di mutuo-aiuto per finanziamenti o erogazioni di denaro (come le mag, le casse comuni, l’emissione di obbligazioni per il finanziamento di opere sociali, ….)

 

APERTURA
Dal lunedì al venerdì, dalle ore 9:00 alle 13:00, in via dei Mille 28 a Forlì.

Responsabile Ufficio Segreteria Caritas
Silvia Gasperoni
Ufficio: 0543-30299
E-mail: segreteria@caritas-forli.it